Italia, Politica

Gli accordi fasulli dei pentaleghisti, dai migranti all’amore per Orban

L’accordo sui migranti su base volontaria era fasullo, non esiste un accordo su base volontaria, l’avevamo capito tutti, tranne il Governo italiano anzi, l’aveva capito anche il governo italiano ma ha preferito rivendicare un risultato inesistente. In poche parole proprio in base a quell’accordo l’Europa ha risposto picche sulla Diciotti.

Le cose sarebbero andate diversamente se fosse passata la revisione del Trattato di Dublino, che prevedeva la ripartizione obbligatoria. Ma ha prevalso la linea del M5S e della Lega che, insieme ai paesi di Visegrad hanno fatto saltare tutto. Poco male per Orban e soci, visto che hanno già costruito muri al confine. Peggio non poteva andare per l’Italia, che non ha muri da costruire ai confini.

La ripartizione su base volontaria è una presa in giro, tipo quella che i sovranisti italiani vorrebbero mettere in piedi con la volontarietà delle vaccinazioni. L’assenza dell’obbligo serve soltanto a legittimare le posizioni contrarie.

Insomma, sono stati presi per il culo in Europa, un accordo farlocco che ha svelato presto la reale natura.

Un accordo farlocco come l’alleanza con Orban, uno che non ha accolto nemmeno un migrante, uno che parla tanto fregandosene nei fatti che i migranti restino nei paesi di primo approdo, ovvero l’Italia.

Insomma si va avanti con alleanze e accordi finti.

Leave a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi